Quale street food sceglie la nazionale italiana?

Il Campionato Europeo di calcio è alle porte e noi di Platea Cibis ci siamo chiesti: se i giocatori della Nazionale Italiana venissero a trovarci, quale street food sceglierebbero?

All’interno della nostra kermesse itinerante sui cibi di strada e cucina popolare italiana ed internazionale, dei Toscani come Andrea Barzagli, Federico Bernardeschi, Gianluigi Buffon, Giorgio Chiellini e Emanuele Giaccherini potrebbero senz’altro apprezzare lo stand del “trippaio”, optando per un panino col lampredotto, condito con salsa verde o piccante.

Chi invece è nato nel Lazio come Leonardo Bonucci, Antonio Candreva, Daniele De Rossi, Alessandro Florenzi, e Angelo Ogbonna, sicuramente non saprebbe dire di no al richiamo di una porchetta di Ariccia appena sfornata e con la crosta ancora fresca e croccante.

I settentrionali, come ad esempio Matteo Darmian, Mattia De Sciglio, Federico Marchetti e Marco Parolo, forse cercherebbero alcuni piatti tipici delle loro regioni, Veneto e Lombardia, per fare aperitivo, come mondeghili (polpette di bollito misto fritte) e cichéti (le cosiddette tapas venete).

E ancora, il portiere Salvatore Sirigu, ormai in Francia da anni con il Paris Saint Germain, forse gradirebbe fare una visitina al banco dei prodotti sardi per assaggiare pecorini, caprini, salami di cinghiale e seadas, gustando la vera cucina popolare sarda.

Chi impazzirebbe per un cuoppo fatto ad arte? Senza dubbio i campani Ciro Immobile e Lorenzo Insigne (ma forse anche il resto della squadra!).

Una cosa è certa: tutta la rosa dei giocatori troverebbe qualcosa da mangiare (o bere) nel nostro tour dei sapori-no stop!

Quale street food sceglie la nazionale italiana? Scoprilo con Platea Cibis